Obiettivo strategico 1 – Tutela e protezione della salute e della vita

Lo sviluppo dell’individuo passa necessariamente anche attraverso la promozione della salute, intesa come “uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale” (OMS), che richiede quindi un approccio globale ed integrato all’individuo, basato sulla persona nel suo intero e nei diversi aspetti della sua vita. (dal sito della Croce Rossa Italiana)

DSC_0319L’obiettivo strategico 1 nel gruppo CRI di Lavis si declina principalmente con il servizio di copertura sanitaria in convenzione con 118 Trentino Emergenza. Iniziata nel 1999 in contemporanea alla nascita del gruppo, la collaborazione è sempre cresciuta negli anni, e attualmente copre la zona della città di Lavis e comuni limitrofi dalle 21 del venerdì sera alle 14 della domenica mattina.

Durante queste fasce orarie, gli equipaggi vengono allertati su chiamata di 118 Trentino Emergenza in caso di intervento di natura emergente (ad esempio per incidente stradale, malore, infortunio sul lavoro e in tutti i casi in cui sia richiesto l’intervento di personale sanitario con idonea attrezzatura da ambulanza); in alternativa, 118 Trentino Emergenza può contattare i volontari in servizio per attività di trasporto sanitario programmato, nel caso ad esempio di trasferimento ospedaliero di paziente, di dimissione o di ricovero in una struttura ospedaliera.

Il servizio di trasporto infermi non avviene soltanto per conto del 118 e quindi a carico dell’Azienda Sanitaria Provinciale, ma può essere richiesto anche a livello privato a spese del cittadino. In tal caso il richiedente deve contattare la sede della Croce Rossa e inoltrare la sua richiesta.

Ultime news

Elenco completo

Truccatori e simulatori

I Truccatori ed i Simulatori della Croce Rossa Italiana sono volontari adeguatamente istruiti a specifiche tecniche di trucco, recitazione e scenografia volte a rendere quanto più reale possibile la simulazione di un evento che produca eventi traumatici sulla persona.

Nello specifico i truccatori hanno il compito di ricreare gli effetti delle varie patologie, truccando il simulatore in maniera veritiera e creando uno scenario d’intervento realistico. I simulatori invece sono gli “attori” che interpretano la parte dei pazienti all’interno di scenari e ambientazioni pensate per la formazione dei soccorritori.

Lo scopo della rappresentazione realistica di un trauma o una patologia medica è abituare i soccorritori alla visione di particolari situazioni, per evitare che si trovino poi in difficoltà al momento del soccorso reale, e per favorire la collaborazione interforze con altri soccorsi speciali (Vigili del Fuoco, Soccorso Alpino, ecc.).

trucc3 trucc1 trucc2

Truccatori e Simulatori collaborano insieme nella preparazione della simulazione e nell’allestimento della scenografia, e partecipano attivamente all’organizzazione e al coordinamento delle simulazioni per quanto di competenza.

Per diventare truccatori e/o simulatori è previsto un corso specifico per ciascuna disciplina, della durata di un weekend. Al termine del corso è prevista una prova pratica. Per il mantenimento del ruolo sono previsti un aggiornamento e almeno due attività all’anno.

Diventare soccorritore

Per diventare soccorritore occorre iscriversi al corso TSSA (trasporto sanitario e soccorso in ambulanza) che si prefigge di fornire una formazione incentrata sull’emergenza, il soccorso alla persona e l’utilizzo di presidi sanitari tipicamente presenti in ambulanza.

DSC_0293L’accesso al corso è riservata ai soci attivi CRI, che quindi devono aver seguito e superato il corso base.

Il corso è caratterizzato da una prima parte di lezioni frontali della durata totale di circa 80 ore, a cui si aggiunge un tirocinio in ambulanza della durata minima di 50 ore.

Gli incontri vertono principalmente sulle problematiche del soccorso extra-ospedaliero e si dividono in lezioni teoriche e parti pratiche con particolare riferimento alla traumatologia, alla rianimazione cardio-polmonare con l’ottenimento del brevetto BLS-D (defibrillazione) e all’uso dei Presidi disponibili sulle ambulanze.

Durante il percorso formativo sono previste verifiche periodiche.

I gruppi CRI del Trentino attivano regolarmente corsi TSSA in vari momenti dell’anno. Il gruppo di Lavis attiva il corso con cadenza biennale, solitamente intorno alla fine degli anni pari. Il prossimo si svolgerà a partire da dicembre 2018.